Club 4×4 Evoluzione

Apparecchio CB e/o PMR446. Come fare

Apparati di debole potenza e dispositivi a corto raggio (SRD – Short Range Devices) di libero uso

Rientrano in tale tipologia gli apparati di debole potenza che impiegano frequenze di tipo collettivo, senza alcuna protezione, per collegamenti a brevissima distanza, installati ed utilizzati per gli scopi di cui all’art. 105 (“Libero uso”), comma 1, punti da a) ad o) del Codice delle comunicazioni elettroniche.

Per questi usi non è necessaria né l’autorizzazione generale, né la Dichiarazione di cui all’articolo 145 del Codice.

DECRETO LEGGE 16 luglio 2020, n.76
Semplificazione e innovazione digitale

Si informa l’utenza che dal 17/07/2020, a seguito della pubblicazione in G.U. n. 178 del 16/07/2020 del D.L. n. 76 del 16/07/2020 e successiva rettifica, sono state introdotte importanti semplificazioni amministrative su alcuni servizi offerti dal MISE tramite gli Ispettorati Territoriali, ai cittadini, alle imprese e agli Enti Locali.

In particolare le semplificazioni riguardano: apparati CB, PMR446, stazioni
radioelettriche, installazione delle stazioni di ricarica di veicoli elettrici e, solo per gli Enti Locali, l’esercizio e l’installazione delle reti di videosorveglianza realizzate allo scopo del controllo del territorio e di prevenzione e repressione di attività illegali.

Più specificatamente:

APPARATI CB e PMR 446
Eliminazione della dichiarazione rilasciata dal richiedente agli uffici UOII degli Ispettorati Territoriali, eliminazione del versamento annuo di 12 euro.

Con l’art. 38, comma 1, lett. g) del citato decreto legge n. 76 viene soppresso
l’obbligo di rendere la dichiarazione, agli Ispettorati Territoriali del MISE, di cui all’art. 145 del codice delle comunicazioni per gli apparati in banda cittadina – CB e assimilati (apparati PMR 446 sono assimilati agli apparati CB) e pertanto sono abrogati i commi 3 e 4 del medesimo art. 145. È inoltre abrogato il comma 2 dell’art. 37 dell’allegato 25 al codice. Per effetto delle predette disposizioni non risulta più dovuto il versamento del contributo annuo di euro 12,00 previsto dalle normative interessate dalle modifiche in argomento.

MISURE DI SEMPLIFICAZIONE PER LE STAZIONI RADIOELETTRICHE
L’Ispettorato Territoriale non dovrà più rilasciare il documento di esercizio

Con l’art. 38, comma 1, lett. f) viene abrogato l’art. 127 del codice delle
comunicazioni Elettroniche decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, per cui non sussiste più l’obbligo di rilasciare il Documento di esercizio al soggetto
autorizzato.

  • Sito ufficiale Ministero, clicca QUI

Taratura dell’antenna CB

Tarare l’antenna è un’operazione necessaria sia per verificare che tutta l’installazione cavo coassiale + antenna sia funzionante e fondamentale per ottimizzare il rendimento dell’impianto.

Potete scaricare le semplici istruzioni per la taratura

Pagina aggiornata il 23/09/2020

YouTube